Carrello
A+ A A-
EasyBlog

EasyBlog è uno spazio in cui trovare e condividere novità e aggiornamenti sui prodotti e la normativa, condividere le proprie esperienze e testimonianze e le notizie relative agli ausili per disabili raccolte dal web.
Per partecipare alle discussioni, condividere commenti e seguire da protagonisti l'evoluzione dei post sarà sufficiente registrarsi sul nostro sito (vedi il menu "Registrati" in alto a destra nella pagina) e fornire le informazioni richieste.

ISAAC -CAA-TA2018 "Dai Bisogni comunicativi complessi alla dignità comunicativa: percorsi possibili" parte quarta

"Dai Bisogni comunicativi complessi alla dignità comunicativa: percorsi possibili"

La quarta stazione per noi è la stanza multisensoriale

Elementi presenti in questa stanza multisensoriale:


SISTEMA SHX - [MSEX06]
Dispositivo SHX (permette il controllo di fino a 20 dispositivi luminosi indipendenti DMX ed 1 dispositivo vibroacustico)
Richiede un PC su cui installare il software SHX fornito su chiavetta USB e speaker, in aggiunta eventuale proiettore HDMI o monitor HDMI
 
KIT VIBROACUSTICO
Amplificatore vibroacustico
    1. (in abbinamento a MSEX06 permette il controllo di fino a 4 dispositivi vibroacustici)
 
CONTROLLER 
MSEX21 - Controller(button) SHX
EMSEX23 - Tablet SHX con cover protettiva
MSEX28 - Dado SHX
BJ257 - BJ CONTROL 6 Telecomando IR/RC a selezione diretta
Codice LEA
24.13.03.003

EFFETTI SHX
EMSEX46 - Macchina bolle di sapone SHX
EMSEX43 - Proiettore Stelle SHX
EMSEX41 - Ventilatore SHX
ILLUMINAZIONE
EMSE103 - Faretto LED  – Spotlight BEAMZ LED PAR 64 black
EMSETFFOX3 - Fibre ottiche SHX 3m con sorgente di luce (fascio di 150 fibre 2,6mm)
EMSEFNX2 - Fibre ottiche con nodi SHX 2m con sorgente di luce. Fascio di fibre nodose con 20 fili di 7mm di diametro e nodi di 8.3mm.
MSETBS - Tubo a bolle SHX (180*20cm)
ELEMENTI per il TUBO A BOLLE
MSE50908 - Kit 12 pesciolini per tubo a bolle
EMSEMBCT - Base quadrata per tubo a bolle (110*110cm)
 
CUSCINI VIBROACUSTICI
EMSEMCQV - Cuscino quadrato vibroacustico 40*40cm
EMSEMCTV - Cuscino Tondo Vibroacustico Diametro 40cm
EMSEMCOV - Cuscino ovale Vibroacustico 40*25cm
SEDUTE E POSIZIONAMENTO
EMSEMPTV - Pouf vibroacustico trasformabile 180*140cm
EMSELAVP - Lettino ad acqua vibroacustico  75*95cm
EMSESMV - Seduta margherita Vibroacustica diam. 110*h45cm
EMSEMASV - Tappetino 4 colori
 
Presa Elettrica comandata via Radiofrequenza.
DBJ234 - BJ Enabler Socket+
(Presa Elettrica comandata via Radiofrequenza)
Codice LEA
24.13.03.012

 

Sarà possibile per i partecipanti fare esperienza in ciascuno di questi 4 ambiti e provare ognuno degli strumenti che porteremo con noi ad Ancona.

Si vedano anche la parte prima, la parte seconda sui giochi adattati e le interfacce per sensori, la parte terza relativa al puntatore oculare EASYeyes da noi distribuito in esclusiva in Italia.

Leggi tutto...

ISAAC -CAA-TA2018 "Dai Bisogni comunicativi complessi alla dignità comunicativa: percorsi possibili" parte terza

"Dai Bisogni comunicativi complessi alla dignità comunicativa: percorsi possibili"

La terza stazione per noi è quella del dispositivo a puntamento oculare EASYeyes con i suoi accessori più frequenti, utile sia come comunicatore dinamico che come strumento di autonomia.

EASYeyes si compone di un computer Windows e di un software di comunicazione con sintesi vocale, che nel nostro caso può essere o il programma Grid 3 o il modulo di comunicazione integrato nel software della telecamera, e dell'emulatore di mouse con lo sguardo appunto la telecamera CAM30NT, oltreché di uno stativo e qualche altro componente accessorio fra cui ricordiamo il programma di valutazione Look To Learn o i moduli di controllo ambientale e/o di controllo di giocattoli adattati come ToyBox.

Tutto ciò è presente e descritto nei LEA (GU65/2017) come: 

22.36.21.015 Emulatore di mouse con lo sguardo
Sistema che consente di effettuare azioni e funzioni sullo schermo del dispositivo informatico attraverso il movimento oculare; consiste in una o più telecamere speciali fissate o integrate al monitor del dispositivo informatico in dotazione all'assistito e di un relativo software.
NOTA BENE:
prescrivibile esclusivamente e unicamente nei casi in cui sia dimostrabile la non proponibilità di altro sistema di input
 
22.21.09.033 Comunicatore dinamico
Comunicatore simbolico e/o alfabetico basato su hardware standard o dedicato che deve avere particolari caratteristiche di robustezza, resistenza all'acqua, alle polveri ed alle cadute. Offre la massima versatilità rispetto alla costruzione ed alla gestione delle matrici comunicative, che vengono presentate su uno schermo (si possono programmare il numero, la dimensione delle caselle e il contenuto multimediale assegnabile alle stesse - testo, immagini / animazioni, suono, azioni -); prevede la possibilità di organizzare i messaggi su più livelli e di concatenare più tabelle comunicative; prevede più modalità di selezione (diretta, a scansione) attraverso sensori o altri dispositivi di input. L'accessibilità dovrà prevedere tutti i casi possibili di abilità motoria ridotta.
 
EASYeyes (composto da Computer/tablet, Telecamera, Tastiera, software, ev. accessori Ctrl Ambientale IR/RF, ctrl giochi)

24.13.03.003 Telecomando programmabile

Dispositivo di telecomando in grado di controllare l'insieme di tutte le utenze elettriche presenti nell'abitazione (es. elettrodomestici, TV, interruttori..) che siano già predisposte per l'azionamento a distanza a mezzo di segnali (raggi infrarossi, radiofrequenze, onde convogliate, bus domestico).

L'assistito agisce sul telecomando tramite una tastiera di dimensioni e prestazioni adeguate rispetto alle proprie abilità motorie oppure attraverso la selezione a scansione pilotata da uno o più sensori o da altri dispositivi esterni. Il telecomando deve essere del tipo programmabile, in grado cioè di imparare e riprodurre i codici degli altri sistemi di comando degli attuatori che si desiderano controllare.

Bj Enabler Alarm
BJ Control USB 

24.13.03.012 Satellite di controllo d'ambiente a radiofrequenza
Dispositivo per il comando a distanza di un'utenza elettrica in grado di dare e togliere la tensione di alimentazione a quest'ultima a seguito di un segnale di controllo a radiofrequenza emesso da un apposito telecomando in dotazione al dispositivo stesso oppure da un sistema domotico.

Bj Enabler Socket +

 

Componente indispensabile per l'uso del puntatore oculare EASYeyes è uno stativo per poterlo posizionare ad altezza degli occhi dell'utilizzatore. Gli stativi sono riconoscibili nel codice di seguito riportato:
24.24.03.003 Braccio di sostegno snodabile per sensori di comando
Braccio snodabile o flessibile per il posizionamento di sensori di comando o dei dispositivi per la comunicazione o per il controllo ambientale nelle posizioni più idonee all'assistito, dotato di morsetto di fissaggio ad una struttura stabile (es. carrozzina, letto, tavolo) e di relativa piastra di posizionamento; deve presentare caratteristiche di robustezza e di solidità rapportate al peso del sensore da sostenere e alla forza di azionamento necessaria impressa dalla persona.

Il dispositivo a puntamento oculare EASYeyes è basato sull'utilizzo della telecamera CAM30NT con il suo software IntelliGaze, giunto alla versione 5.x, che permette l'utilizzo integrato del desktop di Windows e di pagine personalizzate di comunicazione e controllo ambientale consentendo pertanto l'utilizzo naturale del computer tramite lo sguardo e dinamicamente di aprire direttamente dalla tastiera integrata le pagine di comunicazione per poter scrivere e parlare con uscita in voce, oltreché di utilizzare i social come Facebook, WhatsApp, Instragram, Twitter, etc, di accedere alla propria email, di svolgere tutte le normali attività che si svolgono con il computer, oltrechè di poter interagire con l'ambiente.

Fa parte di IntelliGaze il modulo Gaze Assistant, che permette di raccogliere dati oggettivi circa le capacità attuali dell'utilizzatore.

Per l'utilizzo ottimale di EASYeyes, è necessario rispettare alcune facili condizioni di posizionamento.

Sarà possibile per i partecipanti fare esperienza in ciascuno di questi 4 ambiti e provare ognuno degli strumenti che porteremo con noi ad Ancona.

Si vedano anche la parte prima, la parte seconda sui giochi adattati e le interfacce per sensori.
La parte quarta sulle nostre proposte relative alle StanzeMultisensoriali.

Leggi tutto...

ISAAC -CAA-TA2018 "Dai Bisogni comunicativi complessi alla dignità comunicativa: percorsi possibili" parte seconda

"Dai Bisogni comunicativi complessi alla dignità comunicativa: percorsi possibili"

La seconda stazione per noi è quella dei giochi adattati e delle interfacce per sensori o degli adattatori per i giochi, presenti -interfacce ed adattatori- e descritti nei LEA (GU65/2017) come: 

Classe 24 "Ausili per manovrare oggetti o dispositivi"  (i sensori)
24.09 ausili per gestire e controllare dispositivi
dispositivi che consentono all'assistito di comandare apparecchiature elettriche, elettroniche e informatiche attraverso funzioni diverse da quelle che sarebbero normalmente richieste. I dispositivi di comando trasformano il movimento di un distretto corporeo in uno o più comandi elettrici di tipo on/off che vengono inviati, direttamente o tramite opportune interfacce, ad altre apparecchiature o ausili; può rendersi necessario un idoneo sistema di supporto ed ancoraggio (cod. 24.24.03.003). Il prescrittore dovrà indicare la compatibilità funzionale e tecnica del sensore di comando rispetto ai satelliti prescritti, alla abituale postazione dell'assistito e al suo ambiente di vita; il fornitore dovrà curare la progettazione del sistema di controllo ambientale, la programmazione dell'apparato di comando, la disposizione e il collegamento dei satelliti necessari individuati nella prescrizione, la scelta della opportuna interfacciabilità, la messa in uso e le istruzioni all'assistito e ai care-givers.
Indicazioni: assistiti con estreme limitazioni alle funzioni motorie complessive (ad es., uso delle mani e/o delle braccia).
NOTA BENE: trattandosi di dispositivi applicati agli ausili per comunicazione interpersonale (cod. 22.21) o ad altre apparecchiature, il fornitore dovrà assicurare la compatibilità tecnica del dispositivo di comando con gli ausili cui deve essere collegato nonché con eventuali sistemi di supporto o ancoraggio.
NOTA  - Contestualmente all'aggiudicazione dei dispositivi appartenenti alla classe 24 ed al momento della consegna, il fornitore dovrà garantire l'allestimento che comprende la progettazione del sistema di controllo ambientale, la programmazione dell'apparato di comando, la disposizione ed il collegamento dei satelliti necessari (individuati dalla prescrizione), la scelta della opportuna interfacciabilità, la messa in uso e le istruzioni di base all'assistito e ai care-givers.
 
 
24.09.24 quadri di controllo
24.09.24.003 interfaccia per sensori
accessorio che si interpone fra il sensore di comando e l'apparecchiatura da controllare allo scopo di personalizzare le funzionalità del sensore stesso. L'interfaccia definisce la funzione da controllare con il sensore e/o modifica il segnale elettrico generato dall'azionamento del sensore attraverso funzioni di temporizzazione, bistabilizzazione, filtri sul segnale di input o regolazioni in output.
 
Nello specifico qui abbiamo dispositivi -- 24.09.18 interruttori con funzioni on/off -- che rientrano per i LEA in tre codici diversi

 

Per i temporizzatori o i sensori con integrato temporizzatore vi invitiamo a fare riferimento al nostro articolo "Temporizzatore: comparazioni e suggerimenti"

relativamente ai giochi adattati abbiamo qui a vostra disposizione alcuni giocattoli per alcune attività:

Cane russatore
La corsa dei Pinguini 
Pesciolino nemo
Macchina spara bolle 
Trenino Tolo First Friends
Pista macchinine Carrera

Sarà possibile per i partecipanti fare esperienza in ciascuno di questi 4 ambiti e provare ognuno degli strumenti che porteremo con noi ad Ancona.

Si vedano anche la parte prima, la parte terza relativa al puntatore oculare EASYeyes da noi distribuito in esclusiva in Italia.
La parte quarta sulle nostre proposte relative alle StanzeMultisensoriali.

Leggi tutto...

ISAAC -CAA-TA2018 "Dai Bisogni comunicativi complessi alla dignità comunicativa: percorsi possibili" parte prima

"Dai Bisogni comunicativi complessi alla dignità comunicativa: percorsi possibili"

La prima stazione per noi è quella dei sensori e dei sistemi di fissaggio, presenti e descritti nei LEA (GU65/2017) come: 

Classe 24 "Ausili per manovrare oggetti o dispositivi"  (i sensori)
24.09 ausili per gestire e controllare dispositivi
dispositivi che consentono all'assistito di comandare apparecchiature elettriche, elettroniche e informatiche attraverso funzioni diverse da quelle che sarebbero normalmente richieste. I dispositivi di comando trasformano il movimento di un distretto corporeo in uno o più comandi elettrici di tipo on/off che vengono inviati, direttamente o tramite opportune interfacce, ad altre apparecchiature o ausili; può rendersi necessario un idoneo sistema di supporto ed ancoraggio (cod. 24.24.03.003). Il prescrittore dovrà indicare la compatibilità funzionale e tecnica del sensore di comando rispetto ai satelliti prescritti, alla abituale postazione dell'assistito e al suo ambiente di vita; il fornitore dovrà curare la progettazione del sistema di controllo ambientale, la programmazione dell'apparato di comando, la disposizione e il collegamento dei satelliti necessari individuati nella prescrizione, la scelta della opportuna interfacciabilità, la messa in uso e le istruzioni all'assistito e ai care-givers.
Indicazioni: assistiti con estreme limitazioni alle funzioni motorie complessive (ad es., uso delle mani e/o delle braccia).
NOTA BENE: trattandosi di dispositivi applicati agli ausili per comunicazione interpersonale (cod. 22.21) o ad altre apparecchiature, il fornitore dovrà assicurare la compatibilità tecnica del dispositivo di comando con gli ausili cui deve essere collegato nonché con eventuali sistemi di supporto o ancoraggio.
NOTA  - Contestualmente all'aggiudicazione dei dispositivi appartenenti alla classe 24 ed al momento della consegna, il fornitore dovrà garantire l'allestimento che comprende la progettazione del sistema di controllo ambientale, la programmazione dell'apparato di comando, la disposizione ed il collegamento dei satelliti necessari (individuati dalla prescrizione), la scelta della opportuna interfacciabilità, la messa in uso e le istruzioni di base all'assistito e ai care-givers.
 
(i sistemi di fissaggio)
24.24.03 sistemi di posizionamento fissi
24.24.03.003 braccio di sostegno snodabile per sensori di comando
braccio snodabile o flessibile per il posizionamento di sensori di comando o dei dispositivi per la comunicazione o per il controllo ambientale nelle posizioni più idonee all'assistito, dotato di morsetto di fissaggio ad una struttura stabile (es. carrozzina, letto, tavolo) e di relativa piastra di posizionamento; deve presentare caratteristiche di robustezza e di solidità rapportate al peso del sensore da sostenere e alla forza di azionamento necessaria impressa dalla persona.
 
 
Riferimenti per i sistemi di fissaggio leggeri.
 
 
Nello specifico qui abbiamo dispositivi -- 24.09.18 interruttori con funzioni on/off -- che rientrano per i LEA in tre codici diversi
 
[GU65/17] LEA 24.09.18.003 sensore di comando ad azionamento meccanico
dispositivo azionato da un movimento di un segmento corporeo dell'assistito attraverso azioni di pressione, trazione, sfioramento o deformazione in grado di generare un contatto elettrico inoltrabile - direttamente oppure tramite opportune periferiche - ad un dispositivo informatico, un ausilio di comunicazione o di controllo d'ambiente.
 
Ultra hand
 
[GU65/17] LEA 24.09.18.012 sensore di comando ad azionamento ottico
dispositivo azionato da un sensore ottico (es. fotocellula) sensibile a determinati movimenti dell'assistito all'interno del suo raggio di azione in grado di generare un segnale elettrico inoltrabile - direttamente oppure tramite opportune periferiche - ad un dispositivo informatico, un ausilio di comunicazione o di controllo d'ambiente.
 
Ne abbiamo poi altri
[GU65/17] LEA 24.09.18.006 sensore di comando ad azionamento pneumatico
dispositivo azionato da un movimento di espirazione o inspirazione dell'assistito ovvero dalla compressione di una camera d'aria in grado di generare un contatto elettrico inoltrabile - direttamente oppure tramite opportune periferiche - ad un dispositivo informatico, un ausilio di comunicazione o di controllo d'ambiente.
 
 

Sarà possibile per i partecipanti fare esperienza in ciascuno di questi 4 ambiti e provare ognuno degli strumenti che porteremo con noi ad Ancona.

 

Si vedano anche la parte seconda sui giochi adattati e le interfacce per sensori, la parte terza relativa al puntatore oculare EASYeyes da noi distribuito in esclusiva in Italia.

La parte quarta sulle nostre proposte relative alle StanzeMultisensoriali.

Leggi tutto...

Visualizzate questa pagina perchè avete utilizato il qr-code di richiesta catalogo del la nostra brochure

Se siete dei privati e/o scuole indicate il codice EXPO18 per avere lo sconto del 10% sui prodotti sul vs prossimo acquisto effettuato entro 3 mesi. Sono esclusi i materiali Multisensoriali

Invece se siete operatori ASL avrete 2 ore di formazione gratuita in occasione di consegna di materiali a vs utenti.

 


 

Pagina aggiornata il 11-04-2018

Leggi tutto...
  • Pubblicato in
  • Letto: 586 volte

IntelliGaze™ - Posizionamento

Pubblichiamo un documento relativo al posizionamento per correggere eventuali difficoltà iniziali quando si utilizza il dispositivo EASYeyes.

Leggi tutto...

ETRAN

  • Pubblicato in
  • Pubblicato in Novità prodotti
  • Letto: 300 volte

Alcune persone che hanno difficoltà di comunicazione hanno anche difficoltà motorie e trovano difficile indicare su una tabella cartacea o gestire schede di comunicazione. Se hanno un buon controllo dello sguardo, possono essere in grado di utilizzare un Etran.

Il partner di comunicazione è rivolto verso l'utilizzatore e tiene il pannello ETRAN tra di loro. L'utente guarda alla lettera, simbolo, o una parola che vuole dire.
Inizialmente, per fare una prova di verifica della possibilità d'uso di questa metodologia un simbolo o una parola verranno messi in ciascun angolo. Quando utente e partner comunicativo saranno diventati più abili, i simboli/lettere potranno essere aggiunti sul pannello in ogni posizione.
Il metodo può essere sviluppato utilizzando sistemi alfabetici e/o numerici o simbolici.
L'aggiunta di elementi di codifica numerici o colorati faranno sì che più elementi potranno essere accessibili all'utente.

"ETRAN" è uno strumento di comunicazione semplice, economico, facilmente trasportabile e flessibile nell'uso:
consiste in un pannello trasparente, di norma rigido (in alcuni casi inserito in una fessura di una base larga circa 10 cm, perciò, smontabile e trasportabile),  ma spesso anche flessibile.
Sul pannello possono essere applicate lettere dell'alfabeto, simboli, piccoli disegni (es. con adesivi o con pennarelli indelebili).
È importante che tra un elemento e l'altro sia mantenuto uno spazio vuoto, in modo da non coprire l'intera superficie del pannello e da consentire attraverso il solo sguardo, una facile individuazione dell'elemento voluto.

Il pannello va posto in posizione frontale, fra l'utente e l'interlocutore, in modo tale da garantire che lo sguardo di entrambi sia direttamente/reciprocamente osservabile.

  • L'utente indicherà la lettera, o il simbolo con il suo sguardo... così lettera per lettera sarà possibile comporre parole e frasi anche molto lunghe.
  • L'interlocutore rafforzerà/confermerà l'indicazione con una conferma vocale (e/o con un accompagnamento manuale corrispettivo allo sguardo inviato).
    La conferma vocale non deve essere una richiesta di ulteriore conferma, è il cenno che l'elemento è stato identificato ed allo stesso tempo un via libera per l'utente per passare all'elemento successivo.
    L'utente da parte sua mantiene lo sguardo fisso sul pannello fino a che l'interlocutore non avrà pronunciato esattamente l'elemento che l'utente sta indicando con lo sguardo. A riconoscimento avvenuto, senza altro cenno, l'utente passerà immediatamente all'indicazione dell'elemento successivo.
  • L'interlocutore dovrà con le proprie mani assecondare il movimento dello sguardo del non parlante, spostando il pannello in modo che l'area su cui viene a trovarsi lo sguardo dell'utente sia in posizione frontale rispetto a quest'ultimo, non laterale o troppo in alto o in basso, e posto in modo tale che sia possibile un contatto visivo fra lui e l'utente nel momento in cui l'utente avrà fermato il proprio sguardo sull'elemento che gli interessa, attraverso la lettera osservata dall'utente.
  • Non esiste una regola fissa per il posizionamento degli elementi sul pannello, esistono però alcune strategie facilmente riproducibili: ad esempio il distribuire gli elementi su due o tre righe.
    Nel caso di un pannello alfabetico si possono distribuire le lettere procedendo in maniera lineare, dalla sinistra a destra, dall'alto al basso.
    O si possono distribuire le lettere per gruppi dividendo il pannello in 4 settori e mantenendo la stessa sequenza di distribuzione delle lettere in ciascun settore.

Questo tipo di soluzione, ETRAN, è fondamentale nei casi di patologie neurologiche progressive, ad esempio la SLA o per i pazienti affetti da Sclerosi Multipla, e spesso con alcuni pazienti con tetraparesi spastica ed in tutte quelle situazioni, anche temporanee, in cui non ci sia altra possibilità di comunicazione veloce se non l'uso dello sguardo.

Un Etran sempre a portata di mano, è utilizzabile con chiunque. È buona norma avere un foglio su cui siano descritte le regole per usarlo.
È un sistema facile ed economico ma estremamente "potente" per colloquiare in modo "naturale" con chiunque. È uno strumento da non dimenticare in un cassetto, o su un tavolo, va portato sempre con sé e deve essere sempre a disposizione... 
Vi permetterà di farvi capire sempre ed aiuterà i famigliari dei pazienti a superare quelle penose situazioni di impasse in cui non si riesce a capire quello che una persona non parlante sta cercando di comunicarci.
Nei corsi di formazione, e nelle consulenze dirette sui pazienti, una volta mostrato il funzionamento di questo dispositivo, preghiamo i familiari di provare loro stessi l'uso di questo strumento per verificarne la facilità d'uso ed immediatezza ma anche per capire dove e quando si sbaglia nell'uso di uno strumento di questo genere… pertanto invitiamo anche chi leggerà queste pagine a non esimersi dal provare direttamente l'uso di un ETRAN prima fra persone "parlanti", poi con il paziente...

Se ne volete un modello già fatto scrivete a: supportotecnico[AT]easylabs.it

  • Per prelevare la pagina di spiegazioni sul pannello ETRAN - premi qui

un tuffo sbagliato

  • Pubblicato in
  • Pubblicato in Testimonianze
  • Letto: 399 volte

 

  • Danilo_1
  • Danilo_2
  • Danilo_3
  • Danilo_4

Ricevo la telefonata di Laura giovane terapista occupazionale dell'Unità Spinale dell'ospedale Niguarda di Milano, mi dice "senti avrei bisogno che venissi a Milano, quando puoi, per fare vedere e spiegare ed illustrarne le potenzialità e provare gli ausili informatici necessari ad un giovane uomo tetraplegico con lesione midollare c1/c2, per aiutarci a dargli autonomia. Avremmo bisogno della tua consulenza".

Leggi tutto...
  • Pubblicato in
  • Letto: 548 volte

IntelliGaze - licenza Accesso Assistito (EAT594A)

Leggi tutto...
  • Pubblicato in
  • Pubblicato in Normativa
  • Letto: 767 volte

Nuovi LEA - DPCM 12 gennaio 2017 pubblicato il 18-03-2017 su GU 65 supplemento 15 - Tabella Codici Prodotto

Elenchiamo qui in una tabella i prodotti che rispondono ai codici dell'allegato 5 elenco 2b attinenti la nostra attività.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in
  • Pubblicato in Normativa
  • Letto: 1351 volte

Il DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 12 gennaio 2017 

[Definizione e aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, di cui all'articolo 1, comma 7, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502. (17A02015)

---(GU Serie Generale n.65 del 18-3-2017 - Suppl. Ordinario n. 15)]

Leggi tutto...

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.easylabs.it/home/templates/gk_shop_and_buy/html/com_k2/templates/default/category.php on line 191

la Newsletter di Easy Labs

Log In or Register

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non modifichi le impostazioni del browser, accetti implicitamente i cookies. Maggiori informazioni

Acconsento

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie. I cookie sono piccole porzioni di dati che ci permettono di confrontare i visitatori nuovi e quelli passati e di capire come gli utenti navigano attraverso il nostro sito. Utilizziamo i dati raccolti grazie ai cookie per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.

I cookie non registrano alcuna informazione personale su un utente e gli eventuali dati identificabili non verranno memorizzati. Se si desidera disabilitare l'uso dei cookie è necessario personalizzare le impostazioni del proprio computer impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l'applicazione dei cookie è sufficiente continuare con la navigazione.

Visita www.garanteprivacy.it/cookie per ulteriori informazioni sui cookie e su come influenzano la tua esperienza di navigazione.

I tipi di cookie che utilizziamo
Cookie indispensabili
Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche, come ad esempio accedere alle varie aree protette del sito. Senza questi cookie alcuni servizi necessari, come la compilazione di un form per un concorso, non possono essere fruiti.

Performance cookies
Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ad esempio, quali sono le pagine più visitare, se si ricevono messaggi di errore da pagine web. Questi cookie non raccolgono informazioni che identificano un visitatore. Tutte le informazioni raccolte tramite cookie sono aggregate e quindi anonime. Vengono utilizzati solo per migliorare il funzionamento di un sito web. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

Cookie di funzionalità
I cookie consentono al sito di ricordare le scelte fatte dall’utente (come il nome, la lingua o la regione di provenienza) e forniscono funzionalità avanzate personalizzate. Questi cookie possono essere utilizzati anche per ricordare le modifiche apportate alla dimensione del testo, font ed altre parti di pagine web che è possibile personalizzare. Essi possono anche essere utilizzati per fornire servizi che hai chiesto come guardare un video o i commenti su un blog. Le informazioni raccolte da questi tipi di cookie possono essere rese anonime e non in grado di monitorare la vostra attività di navigazione su altri siti web.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

Come gestire i cookie sul tuo PC
Se si desidera consentire i cookie dal nostro sito, si prega di seguire i passaggi riportati di seguito:

Google Chrome
1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e selezionare Opzioni
2. Fai clic sulla scheda 'Roba da smanettoni', individua la sezione "Privacy", e seleziona il pulsante "Impostazioni contenuto"
3. Ora seleziona "Consenti dati locali da impostare"

Microsoft Internet Explorer 6.0, 7.0, 8.0, 9.0
1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e seleziona "Opzioni Internet", quindi fai clic sulla scheda "Privacy"
2. Per attivare i cookie nel tuo browser, assicurati che il livello di privacy è impostato su Medio o al di sotto
3. Impostando il livello di privacy sopra il Medio disattiverai l’utilizzo dei cookies.

Mozilla Firefox
1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e seleziona "Opzioni"
2. Quindi seleziona l'icona Privacy
3. Fai clic su Cookie, quindi seleziona "permetto ai siti l’utilizzo dei cookie"

Safari
1. Fai clic sull'icona Cog nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
2. Fai clic su "Protezione", seleziona l'opzione che dice 'Blocco di terze parti e di cookie per la pubblicità
3. Fai clic su "Salva"

Come gestire i cookie sul Mac
Se si desidera consentire i cookie dal nostro sito, si prega di seguire i passaggi riportati di seguito:

Google Chrome
1. Clicca su "Strumenti" nella parte superiore della finestra del browser e selezionare "Opzioni"
2. Fai clic sulla scheda "Roba da smanettoni", individua la sezione "Privacy", e seleziona il pulsante "Impostazioni contenuto"
3. Ora seleziona "Consenti dati locali da impostare"

Microsoft Internet Explorer 5.0 su OSX
1. Fai clic su 'Esplora' nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l’opzione "Preferenze"
2. Scorri verso il basso fino a visualizzare "Cookie" nella sezione File Ricezione
3. Seleziona l'opzione "Non chiedere"

Safari su OSX
1. Fai clic su "Safari" nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
2. Fai clic su "Sicurezza" e poi "Accetta i cookie"
3. Seleziona “Solo dal sito”

Mozilla e Netscape su OSX
1. Fai clic su "Mozilla" o "Netscape" nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l'opzione "Preferenze"
2. Scorri verso il basso fino a visualizzare i cookie sotto "Privacy e sicurezza"
3. Seleziona "Abilita i cookie solo per il sito di origine"

Opera
1. Fai clic su "Menu" nella parte superiore della finestra del browser e seleziona "Impostazioni"
2. Quindi seleziona "Preferenze", seleziona la scheda "Avanzate"
3. Quindi seleziona l’opzione "Accetta i cookie"

Google Analytics
Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google"). Google Analytics utilizza dei "cookies", che sono file di testo depositati sul Vostro computer per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web (compreso il Vostro indirizzo IP anonimo) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà il vostro indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google. Potete rifiutarvi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, ma si prega di notare che se si fa questo non si può essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità ed i fini sopraindicati.

Si può impedire a Google il rilevamento di un cookie che viene generato a causa di e legato al Vostro utilizzo di questo sito web (compreso il Vostro indirizzo IP) e l'elaborazione di tali dati scaricando e installando questo plugin per il browser: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it